Join us!
OrthodoXCircle - The Orthodox Christian Social Network

Finalmente la normativa riguardante la Cannabis Terapeutica nella Regione Toscana è stata aggiornata, semplificando il compito ai medici per quanto concerne le prescrizioni del farmaco cannabinoide. La decreto stabilisce che non sono utili autorizzazioni per coltivare, vendere e detenere cannabis light (quella con THC sotto lo 0, 2%). Il Consiglio superiore della sanità si è espresso contro la vendita dei articoli a base di cannabis light, cioè quelli contenenti il principio attivo del Thc sotto il minite imposto dalla legge.
Costruiti in un ambiente chiuso nel modo gna piante consumeranno rapidamente sempre il CO2 presente ed tutti i loro processi successo crescita e costruzione successo nuovi tessuti si arresteranno (la pianta non muore, ma non cresce più. 650 d. C. In India inizia a diventare consuetudine l'uso della cannabis durante le cerimonie religiose.
Ha inoltre abilitato alcune regioni ad introdurre normativa specifiche sull'utilizzo dei medicinali a base di cannabis terapeutica con i costi a carico del lavoro sanitario regionale. In genere nel modo che varietà 100% indica 100% sativa sono sottospecie già presenti in natura come la Durban Poison ed la Thai (piante di sativa) la Ganja indiana e le varietà afghane (piante di indica).
Dal trapianto alla fioritura nel modo che piante di canapa potranno disporre bisogno di relativamente pochi lavori complementari. La cannabis light altro non è che l'infiorescenza derivante dalla coltivazione della canapa destinata alla trasformazione industriale e alimentare.
Il Consiglio Superiore di Sanità (Css) ha proverbio no alla vendita vittoria cannabis light per un principio di precauzione ed di tutela di consumatori inconsapevoli. I cicli delle piante di cannabis autofiorenti sono ovviamente più corti rispetto a quelle femminizzate, come è stato già detto precedentemente, costruiti in circa 60-70 giorni la pianta sarà già pronta per il raccolto.
Verso questa circolare i produttori sono molto contenti, il loro porta voce dicono che sia Luca Merola, ideatore di un noto marchio della penisola di produzione di marijuana light. Inoltre non c'è informazione e un folto numero di dottori di medicina generale si rifiutano di prescriverla; infine c'è un questione di produzione: la cannabis non c'è, va importata.
Dando alle piante meno di 18 ore di luce aumentano le possibilità che la canapa e il suo fiore fioriscano più velocemente; ci sono alcune varietà il quale arrivano alla fioritura con un periodo di luce compreso tra le 15 e le 16 ore di luce. La fioritura avrà termine dopo 7-8 settimane e produce quasi 65-150 g per pianta con una coltivazione indoor, 475 g per metro quadro con una luce a 600W.
La marijuana light ha le stesse identiche caratteristiche chimiche della cannabis (terpeni, cannabinoidi, e altre sostanze), ad eccezione del THC che deve stare insieme sotto lo 0, 6%. Coltivare alla luce del sole e senza disobbedire a nessuna legge, una pianta affascinante, che può diventare per tutti gli effetti il centro dell'economia green del futuro.
germogliare semi autofiorenti inizi degli anni 40 fu tolta dalla farmacopea italiana, tutta la canapa ad uso industriale, religioso, medico e ricreativo, diventava illegale e proibita. Grazie alla legalizzazione, c'è stato un successo nella scelta di luci e camere di coltivazione per coltivare cannabis indoor.
Captcha Challenge
Reload Image
Type in the verification code above
TOP